Fast track – Per un recupero veloce dopo la protesi di ginocchio

Sottoporsi ad un intervento di ginocchio oggi può essere molto più semplice. Questo grazie alla metodica Fast track che letteralmente significa “percorso rapido”, che consiste in una migliore gestione del paziente nella fase pre operatoria e operatoria ed in tempi di recupero più veloci. Ne parliamo con il dott. Giovanni Vailati, ortopedico  dell’Istituto Clinico Beato Matteo di Vigevano. 

Dottore, cosa si intende per chirurgia fast track?

“Fast track è un termine che descrive un percorso rapido che riduce i tempi di ricovero, il dolore e consente al paziente di tornare più velocemente alla sua vita normale. Ciò è possibile grazie alle tecniche operatorie mininvasive che riducono le perdite ematiche durante l’intervento di protesi e le sollecitazioni dei muscoli. Il lavoro di squadra tra il chirurgo e gli anestesisti permette di seguire un particolare protocollo d’intesa, fondamentale, insieme all’utilizzo di materiali di ultima generazione per la buona riuscita dell’intervento di protesi. Iniziando prima la riabilitazione, il paziente ricomincia a camminare dal giorno dopo l’intervento e con una adeguata fisioterapia torna in pochi giorni a svolgere i normali compiti quotidiani. 

 

X